ANNIE BARBAZZA DUO + L'IRA DEL BACCANO: Evento musica progressiva il 22 Novembre 2019

ANNIE BARBAZZA DUO + L'IRA DEL BACCANO

Evento musica progressiva

Annie Barbazza inizia la sua attività suonando la batteria in gruppi locali e passando poi al canto e alla chitarra acustica. Esegue principalmente cover ma si affacciano spesso composizioni proprie. Nel 2012 la sua potente voce viene notata da Greg Lake che la invita a cantare con lui a Piacenza. La collaborazione è testimoniata nell'album dal vivo Live in Piacenza, uscito postumo per la Manticore Records.[1]

Sempre Greg Lake produrrà, assieme a Max Marchini, il primo album solista di Annie Barbazza, Moonchild, sempre per la Manticore. Si tratta di un album lunare, dove la Barbazza, assieme al pianista Max Repetti, autore anche degli arrangiamenti, ripercorre il repertorio del fondatore dei King Crimson e di Emerson, Lake & Palmer. [2]

Annie Barbazza trova un sodalizio artistico con John Greaves, con il quale si esibisce più volte dal vivo e collabora nei dischi del bassista Piacenza[3] e Life Size[4]. Nel frattempo suona la batteria e nell'album White Zombie di Paul Roland [5], suona il basso e canta dal vivo sia nel suo trio acustico che nel quintetto elettrico. Si esibisce in duo con Robyn Hitchcock, gli Area la invitano sul palco del loro concerto di addio nel quale canta Gioia e rivoluzione. Si esibisce con Osanna e Vittorio De Scalzi, e ritrova sul palco Aldo Tagliapietra, frontman delle Orme con il quale si era esibita condividendo il palco di Greg Lake. Anche Eugenio Finardi la invita a cantare con lui, mentre Greaves la vuole come voce solista sia nella rivisitazione di Rock Bottom di Robert Wyatt ad opera della North Sea Radio Orchestra presentata al festival Rock In Opposition 2019 a Lione e la vede protagonista dell'album Folly Bololey uscito nel maggio del 2019 per la Dark Companion Records[6], etichetta della quale la Barbazza è socia. [7];
Nel progetto live Annie's Playist, curato per lei da Lake e prodotto da Max Marchini, si esibisce in duo con il chitarrista Marco Colombo, già con Gianna Nannini e molte altre star italiane e non.

L'Ira Del Baccano
Il progetto,originariamente chiamato LOOSIN'o'FREQUENCIES (con all'attivo un mcd prodotto dal guru del Doom
Paul Chain ) e' stato fondato da Alessandro " Drughito " Santori e Roberto Malerba. Nel 2006 la band diventa ufficialmente strumentale
e cambia il nome in L' IRA DEL BACCANO unendo insieme diverse influenze e ispirazioni; il doom dei Black Sabbath , la psichedelia '60 '70 di gruppi come Pink Floyd e Hawkwind , l'heavy-prog dei Rush e la liberta esecutiva e "attitudine" live delle jam bands come i Grateful Dead. Il risultato sono canzoni lunghe, che da una base definita sono comunque in costante evoluzione e movimento ad ogni esibizione del gruppo. Nell'estate del 2008 realizzano il primo album ufficiale “Si non sedes is…Live"..56 minuti di live performance in concerto. Il gruppo decide di rendere il disco disponibile gratuitamente in download dal proprio sito ufficiale e cosi ben presto incominciano ad uscire sul web numerose recensioni entusiastiche. Nei mesi successivi hanno quindi l'opportunita di esibirsi e dividere il palco con bands come Nebula,Wichcraft,Doomraiser,Vibravoid,La Ira de Dios. . Nel 2013 L' IRA DEL BACCANO registra il secondo album,questa volta in studio e nn sul palco....il risultato," TERRA 42", esce per la Subsound Records nell'Ottobre 2014 e viene elogiato della critica un perfetto esempio di come unire insieme Stoner, Psych, Doom, Prog e Metal. Tra il 2015 e 2016 il gruppo porta nuove e vecchie canzoni su innumerevoli palchi avendo tra l'altro occasione ancora di dividerli con band come Ozric Tentacles, Ufomammut,Zu, Nell'Ottobre 2016 la band entra al Kick Recoding Studio per registrare il terzo album e il 25 Marzo " PARADOX HOURGLASS" viene presentato a Roma con un concerto sold out insieme agli amici di vecchia data Samsara Blues Experiment. L'album
esce ufficialmente per la Subsound Records alla fine di Aprile 2017,distribuito in Europa e Stati Uniti. I mesi successivi vedranno L'Ira Del Baccano ancora una volta on the road per portare in giro la propria musica.

Line Up Paradox Hourglass
Alessandro “Drughito” Santori - guitar/direction and architecture of Baccano
Roberto Malerba - guitar/synth
Sandro “fred” Salvi - drums
Ivan Contini Bacchisio - bass.